http://www.willemhartman.nl http://www.hadesign.nl http://www.backtomusicevents.nl http://www.houseofwax.nl http://www.houseofwax.nl https://www.cowinter.com
//
Stai leggendo ...

I Volontari della Stazione FS

Dagli “atti” dei volontari di Stella Cometa: una relazione del 2007 per il vescovo di Nola.

RELAZIONE A CURA DEL PRESIDENTE DI STELLA COMETA.

 L’Associazione Culturale “Stella Cometa” si costituisce nel mese di Febbraio del 2006, in seno al gruppo parrocchiale dell’attività presepiale; questo gruppo dal Natale dell’anno 2000 si occupa della costruzione del presepe della Parrocchia dell’Immacolata Concezione di Boscoreale.

La passione per il presepe è stata la grande motivazione che ha spinto tante persone: ragazzi, giovani e adulti, a unirsi per realizzare un’opera che esprimesse nella sua unicità la sintesi delle diverse abilità individuali.

Osservando gli allestimenti dei vari anni, si è potuta constatare una metamorfosi delle tipologie costruttive.

L’evoluzione che ha avuto il presepe riflette le diverse abilità di tutte le persone che negli anni si sono avvicendate nell’allestimento delle scene. Per alcuni di essi c’è stato l’apprendimento e la successiva messa in pratica di nuove tecniche, per altri c’è stato il confronto con abilità diverse dalle proprie, e ciascuno ha comunque arricchito il proprio bagaglio culturale e umano. 

Da questa esperienza di aggregazione è germogliata l’idea di dar vita ad un’associazione presepiale, che ha messo al primo posto dello statuto la volontà di diffondere l’allestimento del Presepio come motivo di Fede, di Arte, di Cultura e di Tradizione.

 L’Associazione, compatibilmente con le risorse umane ed economiche a disposizione, persegue i seguenti scopi:

a) divulgare la tradizione del Natale attraverso l’allestimento dei Presepi e di ogni altra iniziativa culturale ad essi collegata;

b) organizzare incontri, mostre, rassegne culturali, concorsi e ogni altra iniziativa legata sia al Presepio che all’arte in tutte le sue espressioni;

c) organizzare corsi teorico-pratici per insegnare l’allestimento dei Presepi;

d) organizzare visite e gite collettive tra i soci ai vari presepi locali, provinciali, regionali e nazionali;

e) diffondere attraverso l’associazione dei soci alla STELLA COMETA la tradizione presepistica incentivando l’allestimento dei presepi tra i giovani e gli adulti;

f) essere a disposizione, come volontariato, per ogni genere di informazione e di consigli pratici e teorici per l’allestimento dei presepi;

Tutte le attività che richiedono l’utilizzo di locali di qualsiasi Parrocchia sono sottoposte all’approvazione preventiva del Parroco della Parrocchia interessata.

L’Associazione svolge le proprie attività senza fini di lucro e non svolgerà attività diverse da quelle istituzionali ad eccezione di quelle ad esse direttamente connesse.

Nel 2006 l’Associazione in collaborazione con la comunità parrocchiale, con alcune associazioni e con tanti cittadini di buona volontà ha organizzato nel periodo natalizio un Presepe vivente, che si è svolto nei giorni 26 Dicembre 2006, 1 e7 Gennaio 2007.

La rappresentazione del presepe ha avuto luogo nelle strade adiacentila Parrocchiadell’Immacolata Concezione; dette strade,  caratterizzate dalla presenza di cortili, portoni e cantine,  si sono dimostrate un sito ideale per l’allestimento delle varie scene.

L’Associazione Stella Cometa ha avuto come compito principale, il coordinamento e la  promozione della manifestazione.

La riuscita dell’evento è quindi da assegnare indistintamente a tutti quelli che hanno partecipato.

Volendo fare una riflessione sulla manifestazione, si può affermare che tutti i partecipanti e i visitatori sono rimasti piacevolmente impressionati da quanto è stato realizzato, e attraverso i loro commenti si è percepito che è ancora presente, dentro ciascuno, la voglia di stare insieme e fare qualcosa in collaborazione con gli altri.

In questa ottica è naturale che l’associazione si senta spronata a riproporre l’evento per il Natale 2007 e partendo dall’esperienza maturata, cercherà di migliorare l’organizzazione e di coinvolgere un numero maggiore di partecipanti, facendo in modo che i cittadini siano sempre più protagonisti oltre che spettatori della manifestazione.

La I^ edizione della Mostra di Arte Presepiale è stata un altro evento organizzato nel Natale del 2006.

Le varie opere sono state esposte nei locali della Parrocchia, gentilmente concessi dal Parroco Don Alessandro Valentino.

I caratteristici locali, che hanno ospitato la mostra, denominati “terra santa”, sono stati sicuramente una suggestiva cornice alle varie opere presepiali esposte.

L’inaugurazione è avvenuta il23 Dicembre 2006e la Mostra è stata aperta fino al21 Gennaio 2007.

La mostra, insieme al presepe parrocchiale, è stata visitata da tutte le classi del I Circolo didattico di Boscoreale, e a detta degli insegnanti, tutti gli alunni sono rimasti entusiasti della visita.

Anche per questa manifestazione si sono registrati tanti commenti positivi e di incoraggiamento, per cui, come per il presepe vivente, l’associazione non può esimersi dall’organizzarela IIMostraper il Natale 2007, cercando anche qui di migliorare tutto ciò che è nelle sue possibilità.

Durante questo anno è stato organizzato per i soci un corso di base per l’utilizzo del computer; purtroppo non si è potuto pubblicizzare troppo l’evento, per l’esiguo numero di pc a disposizione.

Ci si ripromette di ripetere il corso cercando di ottimizzare il servizio, con il reperimento di altri pc e di altri istruttori volontari.

Attualmente è in svolgimento, sempre in parrocchia, attraverso l’operato di una socia di Stella Cometa, un corso di ricamo, che vede la presenza di un buon numero di ragazze iscritte.

L’Associazione ha una richiesta da fare ufficialmente in questo momento alla parrocchia, ed è la concessione di uno spazio per una propria bacheca degli avvisi, da installare di fronte a quella delle pubblicazioni che è situata nell’ingresso della canonica, onde poter meglio comunicare le proprie attività.

Il Presidente dell’Associazione

Vincenzo MARTIRE

Questa che segue è una Riflessione amara del presidente nel 2010

La cultura rifiutata

A Boscoreale, nei locali della parrocchia Immacolata Concezione, l’associazione STELLA COMETA ha organizzato per il quarto anno consecutivo una Mostra di arte presepiale. I locali, concessi gentilmente dal parroco don Alessandro Valentino, sono stati occupati dal 5 dicembre 2009, giorno di consegna delle opere, fino al 17 gennaio 2010 giorno di riconsegna delle opere ai rispettivi autori.

Nelle quattro edizioni della Mostra, si sono avuti degli alti e bassi riguardo al numero delle opere esposte, ma una costante è emersa su tutto, la progressiva indifferenza dei fedeli verso una manifestazione culturale organizzata principalmente per loro.

Negli ultimi due anni nei giorni più intensi delle celebrazioni del Natale, le visite alla Mostra sono state quasi pari a zero da parte dei partecipanti alle messe, eppure i locali sono a cinque metri dall’uscio della chiesa e l’ingresso è totalmente gratuito.

Un’altra costante è stata la mancanza assoluta di sostegno da parte dei vertici della Diocesi di Nola, mai un messaggio, mai un incoraggiamento, mai una presenza all’inaugurazione seppur sollecitata.

Da un colloquio avuto con un sacerdote, mi è stata paventata l’ipotesi che forse ci sono troppe organizzazioni di Mostre e di presepi viventi e i fedeli perdono interesse quando c’è una sovrabbondanza di eventi similari.

In parte sono d’accordo, però ho fatto notare al sacerdote che nei venti giorni di presenziamento alla Mostra, non ho avvertito la vicinanza della comunità parrocchiale, mi sono sentito un estraneo, sarebbe bastata anche una visita di cortesia per infondere a noi organizzatori un poco di incoraggiamento.

Un altro episodio che mi ha amareggiato, è stata la mancanza dell’inserimento dell’evento Mostra nel programma Natalizio stampato dal Comune di Boscoreale, che ha ritenuto anche di non menzionare l’evento sul giornale istituzionale L’informa Comune e per finire, non ha concesso alla Mostra il patrocinio anche solo morale seppur richiesto in largo anticipo.

Tutte queste considerazioni mi hanno fatto trarre un’amara conclusione, e cioè che se non si fa parte dei vari clan, politici o religiosi, si viene rifiutati e quasi ignorati.

Commenti

Nessun commento, ancora.

Post a Comment