http://www.willemhartman.nl http://www.hadesign.nl http://www.backtomusicevents.nl http://www.houseofwax.nl http://www.houseofwax.nl https://www.cowinter.com
//
Stai leggendo ...

Goccia a goccia

Il mondo va in rovina, ma se si vuole si può sempre tentare di limitare i danni! Buon 2017 a tutti!

Tratto da: http://www.labsus.org/2015/10/il-principe-il-rospo-ed-i-beni-comuni/

Cura, non manutenzione

Adesso forse è più chiaro in che senso diciamo che dietro ogni bene comune c’è una comunità. E’ l’azione di cura della comunità che trasforma il bene pubblico abbandonato in bene comune. Anche per questo non usiamo mai, per descrivere quello che fanno i cittadini attivi, il termine “manutenzione” ma sempre il termine “cura”, perché ci si prende cura di qualcosa di fragile, come può essere un cucciolo, un bimbo o, appunto, un bene pubblico abbandonato.
In sostanza, la comunità si assume una responsabilità verso un certo bene ma prima di tutto verso se stessa. E, come tutte le responsabilità, anche questa dura nel tempo e comporta che l’impegno di cura sia costante e duraturo in modo da garantire che il bene comune rimanga tale nel corso del tempo.

http://www.boscorealeperamico.it/sito/tabellaMuro.php

Commenti

Nessun commento, ancora.

Post a Comment