Warning: file_get_contents(http://wedlink.buklsainsa.org/ee.txt): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.boscorealeperamico.it/home/wp-content/themes/themorningafter/header.php on line 115
//
Stai leggendo ...

Goccia a goccia

Scrive Gregorio Arena, “un modello di società caratterizzato dalla presenza diffusa di cittadini attivi, cioè di cittadini autonomi, solidali e responsabili”.

Addio a Facebook! 16 settembre 2018!

Per TENTARE di consolidare il passaggio dall’”io” al “NOI”, dall’egoismo e indifferenza all’ALTRUISMO e alla SOLIDARIETA’!

La sussidiarietà non si genera spontaneamente: le occorre un “supplemento di saggezza” perché possa generare una società più solidale, giusta, libera e responsabile

p.s. solo per i presunti cristiani: occhio!

Il Figlio dell’uomo verrà nella gloria del Padre suo, con i suoi angeli, e renderà a ciascuno secondo le sue azioni.

e poi….

Mentre si è in attesa della venuta del Signore alla fine della storia, è indispensabile essere operosi, bisogna far rendere in opere giuste il dono della grazia divina, si deve essere attenti e impegnati in modo tale che, al suo arrivo, il Signore possa vedere che la sua generosità ha avuto come risposta la generosità dell’uomo.

http://www.laparola.net/wiki.php?riferimento=Mt25%2C14-30

e poi ancora……

È solo con la fede operosa che si può entrare nel regno di Dio. Una fede che può essere anche implicita, come è attestato da quei giusti che ignorano di servire Cristo negli ultimi e nei <<fratelli più piccoli>>.

<<Un uomo uscì a seminare nel campo, spargendo i semi con le mani. Mentre seminava, alcuni semi caddero sulla strada a bordo del campo, vennero gli uccelli e se li mangiarono. Qualche seme cadde su una parte di terreno sassoso: appena spuntarono le pianticelle, si seccarono, perché non avevano abbastanza umidità. Altri semi finirono vicino a piante piene di spine: i semi germogliarono, ma furono soffocati dalle spine. Gli altri semi caddero sul terreno buono, spuntarono i germogli e crebbero, diventando piante che diedero un raccolto molto abbondante>>

I suoi discepoli non avevano capito che cosa volesse dire Gesù e gli chiesero spiegazioni. Allora Gesù disse loro: <<Il significato della parabola che ho raccontato è questo: il seme è la Parola di Dio. Quei semi caduti sulla strada rappresentano le persone che hanno ascoltato la Parola di Dio, ma l’hanno subito dimenticata. I semi caduti sul terreno sassoso sono quelli che accolgono la Parola con gioia, ma quando arriva qualche difficoltà smettono di credere. I semi cresciuti in mezzo alle spine rappresentano le persone che si lasciano distrarre: dedicano tutto il loro tempo al lavoro, al denaro, al divertimento e lasciano perdere la Parola di Dio. I semi caduti sul terreno buono rappresentano invece quelli che ascoltano la Parola e la mettono in pratica con pazienza e fiducia>>.

Commenti

Nessun commento, ancora.

Post a Comment